dell'Antica Zecca di Lucca
Tessera Mercantile “Guinigi” 2° tipo
Tessera Mercantile “Guinigi” 2° tipo

Tessera Mercantile “Guinigi” 2° tipo

Antichissima famiglia lucchese, i Guinigi erano ricchissimi mercanti e banchieri che politicamente dovettero la loro fortuna a Francesco Guinigi, uomo ricco e lungimirante che si adoperò per salvaguardare la libertà di Lucca. Nel Medioevo la città era dominata dai Guinigi che dal 1400 al 1430 ottennero la signoria di Lucca con Paolo, lo sposo di Ilaria del Carretto.
La «Tessera mercantile» voluta dalla famiglia Guinigi per cercare di agevolare il commercio con l’estero e con gli stati confinanti. Una sorta di carta di credito con la quale poteva essere ritirata una somma di denaro o delle mercanzie, la sua esibizione dava diritto a servizi di carattere non monetario o di riconoscimento da parte della persona che la mostrava. Nel caso specifico di questo esemplare la presenza sul dritto, del segno mercantile dei Guinigi accoppiato, sul rovescio, a quello di una magistratura pubblica, l’Università dei mercanti, farebbe pensare ad un suo impiego non tanto commerciale quanto nell’ambito dell’attività che un membro della compagnia dei Guinigi svolgeva all’interno della suddetta magistratura.

Scheda:

  • Dimensioni: 23 mm.
  • Indice catalogo: 50002
  • Costo: