dell'Antica Zecca di Lucca
Calcio storico lucchese
Calcio storico lucchese

Calcio storico lucchese

A Lucca il gioco del calcio veniva praticato di solito nel periodo carnevalesco, con lo scopo di dare un qualche trattenimento alla popolazione. Ai nobili, che in periodo di carnevale si spolpavano a volte l’un l’altro con il gioco del biribisso⬝, appartenevano gli spettacoli di canto e di prosa, le veglie, i balli; il popolo come unica soluzione, aveva il gioco del calcio. Partecipavano tuttavia a questo gioco, sia come giocatori che come spettatori anche le persone di sangue blu, ma sempre nei ruoli meno violenti e rischiosi. Perché i lucchesi potessero godere e degli spettacoli e del gioco del calcio, il Governo stanziava ogni anno cento fiorini d’oro per le spese necessarie, consuetudine nata da una delibera degli Anziani della seconda metà del ‘500. Il gioco si svolgeva in più giornate, tra due squadre⬝ composte di circa 150 giocatori ciascuna, come fa notare un manoscritto conservato presso la Biblioteca Governativa di Lucca.

Scheda:

  • Dimensioni: 34 mm.
  • Indice catalogo: 20011
  • Costo: